fbpx

Rossana Rossanda

Rossana Rossanda
laureata in estetica con Antonio Banfi a Milano, dopo una lunga militanza nel pci è tra i fondatori del «Manifesto» nel 1969. Ha pubblicato nel 1968 L’anno degli studenti (Di Donato); nel 1979 Le altre (Bompiani); nel 1981 Un viaggio inutile (Bompiani); nel 1987 Anche per me (Feltrinelli). Nel 1988 ha introdotto l’Antigone di Sofocle per Feltrinelli. Per Marsilio ha tradotto L’inganno di Th. Mann (19942) e Il principe di Homburg di Kleist (20022). Nel 1995, con P. Ingrao, ha pubblicato Appuntamento di fine secolo (Manifestolibri), seguito nel 1996 da Note a margine (Bollati Boringhieri) e La vita breve (Pratiche), scritto con F. Gentiloni. Nel 2005 esce per Einaudi la sua autobiografia La ragazza del secolo scorso. Nel novembre 2013 è stato pubblicato sempre presso Einaudi Quando si pensava in grande, e presso Bompiani Il Film del secolo, una serie di conversazioni sul cinema assieme a M. Ciotta e R. Silvestri.