fbpx

Una fantastica ossessione

L'archivio Italo Zannier nella collezione della Fondazione di Venezia
a cura di

pp. 200 con 140 ill. a col., 1° ed.
978-88-317-9726-9
 Forma - Centro Internazionale di Fotografia Milano
16 gennaio - 1 marzo 2009
 
La collezione di Italo Zannier si presenta come una vera e propria enciclopedia della fotografia internazionale, che comincia alla fine dell’Ottocento, concentrandosi in particolare sull’esperienza italiana, della quale offre una panoramica completa, fino ad arrivare ai giorni nostri.
La recente acquisizione del fondo da parte della Fondazione di Venezia ha dato l’occasione di sviluppare un progetto di valorizzazione delle oltre 1300 fotografie, che lo storico veneziano ha raccolto durante oltre cinquanta anni di studio e di lavoro intorno all’invenzione di Daguerre.
L’intero universo della fotografia, in tutte le sue forme e le sue peculiarità, è rappresentato in questa collezione.
Questo evento espositivo, e questo volume, come molte altre proposte di Zannier, sono destinati a rimanere un fondamentale punto di riferimento irrinunciabile per comprendere e conoscere la complessità della storia della fotografia italiana.

Italo Zannier, nato a Spilimbergo nel 1932, è architetto di formazione. Attratto dalle tematiche della comunicazione e incline alle discipline artistiche, intraprende la strada della fotografia, diventando il principale animatore del Gruppo Friulano per la Nuova Fotografia. A partire dagli anni Sessanta la sua attività si concentra sulla didattica della fotografia, settore nel quale diventa un pioniere. Dopo i primi incarichi veneziani presso l’Università Ca’ Foscari e presso lo iuav, insegna al dams di Bologna, alla Facoltà di Beni Culturali di Ravenna, all’Università Cattolica di Milano, affiancando all’attività didattica quella di promotore e organizzatore di eventi culturali dedicati alla fotografia.