fbpx

Frank O. Gerhy. American Center, Parigi


pp. 96 con ill. a col. e b/n
978-88-86498-45-6

Nel 1987 l'American Center, polo della cultura e dell'arte statunitensi in Francia, affida a Frank Gehry l'incarico di edificare la sua nuova sede parigina. Gehry ha cinquantotto anni e alle spalle una serie di opere che perseguono una radicale eversione di ogni convenzione lessicale, sintattica, metaforica. L'ansia di sperimentare, la convinzione che sfida costante dell'artista sia trasformare la realtà sconvolgendola, lo portano a far esplodere il linguaggio. Nasce un capolavoro. Vocaboli autonomi deformati e assemblati per dare vita a un continuum segnico. All'interno, nel travolgente e dissonante invaso dell'accueil, contrasti dimensionali, continuità spaziale in un succedersi di imprevisti in cui è massima la sfida strutturale. Spazi che coniugano funzionalità e ricchezza semantica. Guardandolo da tutti i lati, l'edificio pare l'incontro violento di civiltà diverse, che nello scontro rompono tutti i loro codici. Ambiguo e problematico: è il destino dell'arte.

Antonietta Iolanda Lima insegna Storia dell'architettura all'Università di Palermo. Le sue pubblicazioni scandagliano la storia per individuarne processi e valori; per un'architettura democratica e creativa. I suoi progetti scardinano i confini fra le discipline rivendicando l'unicità dell'architettura. Fra i suoi libri: Realtà. Villa Palagonia (1971); L'Orto Botanico di Palermo (1978); La dimensione sacrale del paesaggio. Ambiente e architettura popolare (1984); Monreale nell'"Atlante storico delle Città Europee" (1991); Storia dell'Architettura Sicilia Ottocento (1995); Alle soglie del terzo millennio sull'Architettura (1996); Palermo. Struttura e dinamiche (1997).

Autore

insegna Storia dell'architettura all'Università di Palermo. Le sue pubblicazioni scandagliano la storia per individuarne processi e valori; per un'architettura democratica e creativa. I suoi progetti scardinano i confini fra le discipline rivendicando l'unicità dell'architettura. Fra i suoi libri: Realtà. Villa Palagonia (1971); L'Orto Botanico di Palermo (1978); La dimensione sacrale del paesaggio. Ambiente e architettura popolare (1984); Monreale nell'"Atlante storico delle Città Europee" (1991); Storia dell'Architettura Sicilia Ottocento (1995); Alle soglie del terzo millennio sull'Architettura (1996); Palermo. Struttura e dinamiche (1997).