fbpx

Alessandro Specchi


pp. 96 con ill. a col. e b/n
978-88-86498-29-6

Alessandro Specchi per la qualità della sua opera è uno dei maggiori esponenti dell'architettura dei primi decenni del XVIII secolo a Roma insieme a Carlo Francesco Fontana: senza alcun dubbio, deve essere considerato come un anello essenziale di quella catena di sviluppo che, nella maturazione culturale dell'ambiente romano, porta all'affermazione del cosiddetto "classicismo barocco" intorno al 1730. Autore di grandi scenografie urbane, aveva trovato subito, nella realizzazione dello scomparso Porto di Ripetta, un livello molto alto di espressione figurativa.

Gianfranco Spagnesi, architetto, già docente di storia dell'architettura nelle università dell'Aquila e di Firenze, è attualmente ordinario di Restauro architettonico e direttore del Dipartimento di Storia dell'architettura, Restauro e Conservazione dei beni architettonici dell'università di Roma "La Sapienza". Dal 1978 al 1992 è stato presidente del Centro Studi per la Storia dell'Architettura. E' autore di numerosi saggi critici sull'architettura e l'urbanistica antica e contemporanea, sui problemi del restauro e dei centri storici.

Autore

architetto, già docente di storia dell'architettura nelle università dell'Aquila e di Firenze, è attualmente ordinario di Restauro architettonico e direttore del Dipartimento di Storia dell'architettura, Restauro e Conservazione dei beni architettonici dell'università di Roma "La Sapienza". Dal 1978 al 1992 è stato presidente del Centro Studi per la Storia dell'Architettura. E' autore di numerosi saggi critici sull'architettura e l'urbanistica antica e contemporanea, sui problemi del restauro e dei centri storici