Palazzo Massimo alle Colonne di Baldassarre Peruzzi

1° ed.
978-88-317-9257-8
Questo bel volume prosegue la collana di pubblicazioni annuali del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio che ho potuto sostenere con una parte del Premio internazionela Balzan conferitomi nel 2001.
La metà di questo premio è stata devoluta a sostegno del lavoro di giovano studiosi nel campo della storia dell'architettura e dell'urbanistica.  James S. Ackerman

Il secondo volume della collana «Premio James Ackerman» costituisce il più aggiornato studio monografico sul capolavoro di Baldassarre Peruzzi a Roma. Sulla base di documenti inediti e rilievi aggiornati, l'autrice ha ricostruito la storia familiare e le trasformazioni del sito gettando nuova luce sulla genesi progettuale e sul valore simbolico di palazzo Massimo alle Colonne: da strumento di affermazione sociale del committente a primo segnale di ripresa di una comunità urbana negli anni più bui del rinascimento.
Le fotografie di Vaclav Sedy, che documentano lo stato attuale dell'edificio, offrono un percorso di visita al palazzo, dallo straordinario prospetto "girato in forma ovale" al loggiato del piano nobile.

Valeria Cafà è dottore di ricerca in storia dell'architettura; ha pubblicato studi sul disegno di architettura fra Quattro e Cinquecento. Nel 2005 è stata borsista Frances A. Yates al Warburg Institute di Londra; per l'anno 2007-2008 è Fellow a Villa I Tatti, The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies, Firenze.

Autore

è dottore di ricerca in storia dell'architettura; ha pubblicato studi sul disegno di architettura fra Quattro e Cinquecento. Nel 2005 è stata borsista Frances A. Yates al Warburg Institute di Londra; per l'anno 2007-2008 è Fellow a Villa I Tatti, The Harvard University Center for Italian Renaissance Studies, Firenze.