Analitica dell'immaginazione in l'architettura

prefazione di
1° ed.
978-88-317-9018-5
Una teoria della progettazione per l’architettura contemporanea

L’analitica dell’immaginazione esplora la materia della composizione utilizzando strumenti logici per individuare un repertorio di tecniche utili, che potremmo definire tecniche di invenzione, che funzionano come una griglia entro la quale possono essere giocati molti giochi diversi. La griglia garantisce il dialogo con i repertori e le costruzioni logiche dell’architettura e consente la messa in atto di tutte le operazioni inventive, quali trasformazioni, contaminazioni, libere associazioni, che caratterizzano la narrazione contemporanea dell’architettura.


Marina Pia Arredi è architetto e docente di Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università «La Sapienza» di Roma. Svolge da molti anni studi e ricerche sulla teoria della progettazione e ha pubblicato: Principi di Architettura. Antologia di teoria della progettazione (Torino, UTET, 1992), La casa unifamiliare del novecento. Un secolo di architettura abitativa (Torino, UTET Libreria, 1997), Esercizi di composizione (Roma, Palombi, 2000), Edilizia per uffici (Torino, UTET, 2004).

Autore

è architetto e docente di Composizione Architettonica presso la Facoltà di Architettura dell’Università «La Sapienza» di Roma. Svolge da molti anni studi e ricerche sulla teoria della progettazione e ha pubblicato: Principi di Architettura. Antologia di teoria della progettazione (Torino, UTET, 1992), La casa unifamiliare del novecento. Un secolo di architettura abitativa (Torino, UTET Libreria, 1997), Esercizi di composizione (Roma, Palombi, 2000), Edilizia per uffici (Torino, UTET, 2004).