Aspettando paesaggi

"Ogni volta che tracciamo un segno in qualunque territorio siamo caricati da una grossa responsabilità. Incidiamo nella memoria collettiva. Non di un solo individuo, il bambino, non di un gruppo di persone, la scuola, ma di una comunità intera. Ci viene chiesto di ascoltare. Lettura e ri-scrittura del paesaggio si confondono e si traducono nel progetto tenendo insieme passato e contemporaneità, in modo che il nuovo permetta di vedere il preesistente in modo inedito".