Autore

è membro dell'Institut de France, Académie des Inscriptions et Belles-Lettres di Parigi, componente del Consiglio scientifico del cisa Andrea Palladio dal 1997 e del Centro Studi Vitruviani dal 2011. È autore di volumi fondamentali sull'architettura del mondo romano, molti dei quali tradotti in italiano, come Gallia Narbonensis: dalla conquista romana al 111 secolo d.C. (3° volume di Roma e l'Impero, Milano, Mondadori, 2014), Storia dell'urbanistica. Il mondo romano (con Mario Torelli, Roma-Bari, Laterza, terza edizione 2007), Palladio e l'antico (Venezia, Marsilio, 2006), L'architettura romana: dagli inizi del 111 secolo a.C. alla fine dell'alto impero. I monumenti pubblici (Milano, Longanesi, 2001). Ha curato e commentato i libri ii, iii e iv del De architettura di Vitruvio per le edizioni Les Belles Lettres (Paris 1990, 1992, 1999) nonché l'edizione italiana completa dello stesso trattato per i tipi di Einaudi (Torino 1997).