Gli arazzi della Fondazione Giorgio Cini

978-88-317-8361-3

Tra le raccolte della Fondazione Cini che si possono ancora oggi ammirare, vi è un gruppo di arazzi antichi che decorano le pareti della grande sala ricavata negli ambienti una volta occupati dal noviziato dei Benedettini, riproponendo la tradizione rinascimentale dell’arredo delle dimore signorili. Queste tappezzerie, infatti, insieme ad altri 17 panni di varia importanza e tipologia, costituivano la raccolta che Vittorio Cini formò intorno agli anni quaranta, con l’aiuto dello storico dell’arte Nino Barbantini, per decorare Ca’ Marcello a Monselice.

Databili tra fine del xv secolo e il primo quarto del xviii, gli arazzi escono dalle manifatture europee più significative (Bruxelles, Anversa, Parigi) e sono ora indagati nei vari aspetti storico-artistici, iconografici, stilistici e collezionistici.

Nello Forti Grazzini insegna storia dell’arte moderna all’Università degli Studi di Milano. Numerose sono le sue pubblicazioni sul tema, tra cui ricordiamo i due volumi Gli arazzi della collana Il Patrimonio artistico del Quirinale (1994).

Autore

insegna storia dell’arte moderna all’Università degli Studi di Milano. Numerose sono le sue pubblicazioni sul tema, tra cui ricordiamo i due volumi Gli arazzi della collana Il Patrimonio artistico del Quirinale (1994).