fbpx

Viaggio in Sicilia

Da Ibn Giubair a Fernandez

pp. 168, 2° ed.
978-88-317-8005-6

La scoperta dell’estremo Sud d’Italia da parte dei grandi viaggiatori della storia: un percorso affascinante descritto in un libro che riunisce le testimonianze di quanti – visitatori occasionali o pellegrini determinati – hanno raggiunto una terra dalle molte seduzioni classiche considerata molto spesso un enigma da interpretare. Soprattutto nell’età dei Lumi divenne una moda tra gli intellettuali europei allungare fino alla Sicilia il Grand Tour italiano che di solito aveva Napoli come estremo limite meridionale. Uomini di cultura intraprendenti e fortunati si trasformarono in cronisti per descrivere – con disincanto o con ironia, e qualche volta con lirismo – una realtà sociale e umana che destava molte curiosità nel vecchio continente. Ancor prima di Goethe, altri illustri pellegrini – tra cui Brylone, Borch, Swinburne, Münter – visitarono l’isola mediterranea. Cercavano il mito, ma nei loro resoconti sono registrati gli incontri con la gente, le osservazioni sui costumi, le descrizioni delle loro avventure in una regione senza strade e pochi alloggi. I loro libri sono oggi una finestra aperta su un lontano passato e offrono immagini appassionate di un’isola dalle molte anime.

Giuseppe Quatriglio, giornalista e scrittore, ha pubblicato saggi di storia e opere di narrativa. Tra i suoi lavori più recenti L’uomo-orologio e altre storie e Sabìr. Per Marsilio ha pubblicato Mille anni in Sicilia. Dagli Arabi ai Borboni (1996).

Autore

giornalista e scrittore, ha pubblicato saggi di storia e opere di narrativa. Tra i suoi lavori più recenti L’uomo-orologio e altre storie e Sabìr. Per Marsilio ha pubblicato Mille anni in Sicilia. Dagli Arabi ai Borboni (1996).