'900: un secolo innominabile

Idee e riflessioni

pp. 224, 2° ed.
978-88-317-6821-4

Un libro a più voci, sul secolo più controverso della storia

 

Alberto Abruzzese, preside di Scienze della comunicazione all’Università di Roma, insegna sociologia della comunicazione di massa.

Luciano Cafagna è stato ordinario di storia contemporanea all’Università di Pisa.

Roberto Chiarini insegna storia dei partiti e dei movimenti politici all’Università Statale di Milano.

Cesare De Michelis insegna storia della letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Padova.

Silvio Lanaro insegna storia contemporanea all’Università di Padova.

Lorenzo Ornaghi Rettore dell’Università Cattolica di Milano, insegna scienze della politica.

Autori

, preside della Facoltà di Turismo, Culture e Territorio all'Università iulm, è titolare della cattedra di Sociologia dei Processi Culturali e Comunicativi. Responsabile scientifico del Master in Management dei processi creativi. Pro-Rettore allo sviluppo, innovazione e ai rapporti internazionali. Tra le sue ultime pubblicazioni: Sociologie della comunicazione (con Paolo Mancini, 2007); La grande scimmia. Mostri, vampiri, automi, mutanti. L'immaginario collettivo dalla letteratura al cinema e all'informazione (2008); Educare e comunicare (con Roberto Maragliano, 2008); La pubblicità al cinema negli anni Cinquanta (con Antonino Buttitta, 2009); Contro l'Occidente. Analfabeti di tutto il mondo uniamoci (2010); Il viaggio (in)finito. Saggi sulla moda e sul turismo (2011).
(1926-2012), tra i più autorevoli storici dell'Italia contemporanea, ha insegnato per molti anni all'Università di Pisa. Si è occupato soprattutto dei problemi dello sviluppo economico e industriale italiano, del divario tra Nord e Sud e dei partiti della sinistra italiana. È autore di una fondamentale monografia su Cavour. Con Marsilio ha pubblicato: Dualismo e sviluppo nella storia d'Italia (1989), C'era una volta. Riflessioni sul comunismo italiano (1991), Nord e Sud. Non fare a pezzi l'Unità d'Italia (1994), Una strana disfatta. La parabola dell'autonomia socialista (1996).
(Brescia, 1943) è professore ordinario di Storia contemporanea e titolare dell’insegnamento di Storia dei partiti alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano. Fa parte del Comitato scientifico della Fondazione Turati di Firenze e della Fondazione Lucchini di Brescia. È presidente del Centro studi e documentazione sul periodo storico della Rsi di Salò (www.centrorsi.it) e del Comitato storico-scientifico della Fondazione Craxi di Roma. I suoi studi si sono concentrati su liberalismo, socialismo, fascismo, neofascismo e destra italiana. Per Marsilio ha curato La destra allo specchio (2003) e scritto Destra italiana (1995), 25 aprile. La competizione politica sulla memoria (2005), e L’ultimo fascismo. Storia e memoria della Repubblica di Salò (2009).
(1943) insegna Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università di Padova e dirige la rivista Studi Novecenteschi. È presidente della Marsilio Editori. Collabora con il Corriere del Veneto e con Il Sole 24 Ore. Ha pubblicato Letterati e scrittori nel Settecento veneziano (1979), Contraddizioni nel Decameron (1984), Fiori di carta (1990), Goldoni nostro contemporaneo (2008), Moderno antimoderno (2010, Premio Brancati-Zafferana 2010), «Io nacqui Veneziano… e morrò per grazia di Dio Italiano», Ritratto di Ippolito Nievo (2012).
insegna Storia contemporanea all’Università di Padova. Autore di Società e ideologie nel Veneto rurale 1866-1898 (Roma 1976) e di L’Italia nuova. Identità e sviluppo (Torino 1988), ha ideato e curato il volume dedicato al Veneto della Storia d’Italia. Le regioni dall’Unità a oggi (Torino 1984). Con Marsilio ha pubblicato Nazione e lavoro. Saggio sulla cultura borghese in Italia 1870-1925 (1988_); Patria. Circumnavigazione di un’idea controversa (1996) e Storia dell’Italia repubblicana (2000).
, Rettore dell’Università Cattolica di Milano, insegna scienze della politica.