Nein

Un manifesto
traduzione di

pp. 144, 1° ed.
978-88-317-2239-1
Irriverente e divertente indagine filosofica sul nostro quotidiano, Nein. Un manifesto nasce dal fenomeno Twitter @NeinQuarterly, che ha raggiunto in pochi anni un seguito eccezionale in tutto il mondo. Giocando con modelli come Nietzsche, Kraus, Benjamin e Adorno, Eric Jarosinski - che si definisce un «intellettuale fallito» convertitosi in «aforista su internet» - inventa una filosofia in pillole per un mondo condannato alla distrazione e alla tirannia del sì. Per Luca Mastrantonio - che ne ha curato l'edizione italiana - «i no di Nein. non sono semplici no, e neppure dei sì mascherati: sono l'utopia della negazione, realizzata nel luogo della comunicazione breve. Perché per dire no al mondo bisogna dire no a se stessi e anche a chi ti vende facili soluzioni. Ci vuole un esercizio costante, di dissenso dotato di senso. In 140 comodi caratteri».

Autore

, scrittore e #FailedIntellectual, vive a New York. Docente di letteratura e cultura tedesca moderna e di teoria critica, ha lasciato l'insegnamento per dedicarsi interamente al suo progetto «Nein. Quarterly», rivista immaginaria su Twitter dove scrive aforismi, dando la caccia ai fantasmi di Marx, di Freud e di tutti i maestri del pensiero. Il suo lavoro è stato ripreso da blogger e testate di tutto il mondo, dal «New Yorker» alla «Frankfurter Allgemeine Zeitung», e si è guadagnato una striscia su settimanali del calibro di «Die Zeit». Fenomeno senza precedenti, @NeinQuarterly può contare su più di centomila lettori in tutto il mondo.