Acqua e cibo a Venezia

Storie della laguna e della città

pp. 288 con 150 ill. a col., 1° ed.
978-88-317-2195-0

La città di Venezia ha dovuto trovare, fin dalla sua fondazione e per tutta l'età moderna, risposte adeguate alla necessità di rifornirsi di cibo e di acqua. Il volume ripercorre il filo di questa tematica affascinante, attraverso il racconto delle trasformazioni della laguna, delle coltivazioni presenti in città, degli scambi con le isole, la terraferma e il Mediterraneo; poi ancora parla di acqua e cibo come protagonisti di rituali, feste, banchetti e non da ultimo del mantenimento dell'habitat lagunare (qualcosa che oggi chiamiamo "sviluppo sostenibile"). Molti gli strumenti di questa narrazione: dipinti, mappe, incisioni, documenti d'archivio, accanto a plastici e ricostruzioni 3D.

Vincitore del Koos Bosma Prize per «il modo in cui il progetto collega questioni attuali di cibo, clima e la situazione a Venezia con un'analisi multidisciplinare del passato, che include il rapporto tra città e regione, acqua e terra, il cibo come fenomeno culturale e la sua rappresentazioni nell'arte.»