La lezione della storia

La lezione della storia

Sul futuro dell'Italia e le prospettive dell'Europa
prefazione di
1° ed.
978-88-317-1604-8
Oggi come non mai è necessario guardare con disincanto alle dinamiche del passato, europeo e mondiale, per poter leggere con nuove lenti il futuro. Gianni De Michelis, quarant'anni di attività politica e un'importante esperienza da ministro degli Esteri coincidente con uno dei momenti più difficili del '900, ha tentato di farlo, con schiettezza e profondità d'intenti in questo libro. Frutto di un intenso lavoro di dialogo e di confronto su vari temi con il giornalista Francesco Kostner, il volume presenta una visione d'insieme per rispondere agli interrogativi sempre più pressanti sul destino del paese, per elaborare considerazioni e collegamenti tra una fase e l'altra delle dinamiche storiche mondiali. Partendo da alcuni passaggi decisivi - la fine della Guerra Fredda e degli equilibri ad essa collegati, rivissuta attraverso i suoi ricordi da protagonista, il cambiamento geopolitico seguito all'11 settembre 2001 e quello economico-finanziario, con la crisi ancora in corso -, Gianni De Michelis traccia un percorso di rilettura degli eventi. Ma non si limita a questo delineando soluzioni e proposte concrete per gli anni a venire: è necessario che le élite, ma anche le opinioni pubbliche, e in particolare le giovani generazioni, scelgano la strada del compromesso, l'unica possibile per evitare il rischio di un nuovo terribile, devastante conflitto planetario. Questo libro - afferma De Michelis - «non è un azzardo intellettuale, né una provocazione politica, ma sintetizza la volontà di essere tra quanti vogliono contribuire a voltare pagina. Privilegia il linguaggio della chiarezza, di cui abbiamo tutti bisogno, rispetto a ciò che è passato davanti ai nostri occhi quasi inosservato, senza che lo sguardo di ognuno mettesse a fuoco con responsabilità e realismo la portata degli avvenimenti in gioco».

Autori

docente universitario di Chimica, è stato ministro delle Partecipazioni statali, del Lavoro, degli Affari esteri nonché vicepresidente del Consiglio, più volte deputato e parlamentare europeo fino al 2009. È presidente dell’Ipalmo, Istituto per le relazioni tra l’Italia e i paesi di Africa, America Latina, Medio Oriente ed Estremo Oriente.
collabora con il quotidiano «Gazzetta del Sud». Per le edizioni Marsilio, ha pubblicato i libri intervista La lunga ombra di Yalta (con Gianni De Michelis, 2003) e Con Saragat al Quirinale (insieme a Costantino Belluscio, 2004). Con Enzo Paolini ha pubblicato Agguato a Giacomo Mancini - Storia di un processo per 'ndrangheta senza prove (Rubbettino 2011).