fbpx

Gli occhi di Aisha

Gli occhi di Aisha

traduzione di

pp. 512, 1° ed.
978-88-297-0344-9
Axel Steen è vivo per miracolo e cerca solo normalità. Ma la normalità non sembra essere il suo destino e lui, poliziotto insofferente alle regole e alle ipocrisie del potere, virile e sentimentale, sensibile e violento, cammina su un confine incerto tra la felicità borghese e il richiamo dei suoi vecchi demoni. Sono passati due anni dallo spettacolare caso sotto copertura che gli è quasi costato la vita, e ora è alle prese con l’omicidio di un ex agente dei servizi segreti, donnaiolo impenitente, morto dopo aver subito terribili sevizie nel suo lussuoso appartamento, in uno degli edifici più moderni e scenografici di Copenaghen. La vittima era coinvolta in un’indagine antiterrorismo in cui qualcosa dev’essere andato storto. I superiori di Steen, però, non sembrano intenzionati a facilitargli il compito, mentre i servizi segreti, con il pretesto di partecipare alle indagini, in realtà le ostacolano. Si tratta davvero della sicurezza nazionale e del riguardo per le potenze straniere? E chi è Aisha, il cui nome continua a spuntare dai vecchi fascicoli secretati? Anche se le indagini entrano presto in conflitto con la sua vita privata, Steen è un uomo abituato a rendere giustizia alle vittime del crimine e a non scendere a patti con la propria coscienza, qualunque sia il prezzo da pagare.

Autore

 (1965) vive a Copenaghen. Giornalista d’inchiesta per molti anni e reporter di guerra, è oggi critico letterario e dal 2006 membro dell’Accademia danese del poliziesco. Gli occhi di Aisha è il quarto romanzo nella serie dell’ispettore Axel Steen, sempre ai primi posti delle classi che danesi e già premiata con il Golden Laurel, il più prestigioso premio letterario di Danimarca.