fbpx

Mary Shelley

Mary Shelley(1797-1851), figlia di due tra le più rilevanti personalità della cultura inglese di fine Settecento - il filosofo William Godwin e Mary Wollstonecraft, antesignana del femminismo -, sposa giovanissima, a diciassette anni, il poeta Percy B. Shelley (1792-1822), con il quale vive un breve ma intenso matrimonio, turbato da dolori e lutti, ma anche caratterizzato da una grande affinità intellettuale e culturale. È nota soprattutto come autrice di Frankenstein, ma recentemente la critica, soprattutto femminile, sta rivalutando meritatamente la sua intera opera: i romanzi - tra cui L’ultimo uomo e Matilda -, i racconti, i drammi, le memorie di viaggio, i diari e le edizioni critiche, tra cui quella dell’intera opera del marito; ne emerge la figura di una delle scrittrici e delle intellettuali più significative e originali del periodo romantico.

I libri dell’autore