fbpx

Storia del documentario italiano

Storia del documentario italiano

Immagini e culture dell'altro cinema

pp.400 con 64 pp. di ill in b/n, 4° ed.
978-88-317-9553-1
Storia del documentario italiano risponde a una duplice esigenza: delineare i percorsi dell’«altro cinema» lungo tutto l’arco della storia nazionale e, al tempo stesso, compiere un’attenta riflessione sulla natura di un linguaggio che coinvolge discipline e saperi diversi. Il documentario, dai più considerato un fratello minore del «cinema vero», fase transitoria nella produzione di un cineasta, è da sempre ancorato alla dicotomia realtà/finzione. Marco Bertozzi lo libera da etichette e semplicistiche definizioni, tracciando alcune linee guida fondamentali che permettono di addentrarsi nell’inesplorato universo di temi, stili, personalità del «cinema del reale», immagini che hanno fissato il volto dell’Italia. Non a caso questo libro ripercorre le tracce di un’«idea documentaria» di volta in volta declinata secondo lo spirito del tempo e la sensibilità di chi la pratica: dalle vedute del precinema ai voli della modernità futurista; dalle cine-mitraglie del secondo conflitto mondiale ai «provvidi» interventi del Piano Marshall contro le miserie postbelliche; dalle indagini antropologiche sul Mezzogiorno ai corpi (sovra)esposti nel turbinio delle contestazioni sessantottesche; dai «critofilm» ai «tecnofilm»; dall’ingresso nei mondi segreti degli istituti psichiatrici alle video-prove nei processi per il G8 di Genova. Un recupero della memoria - intima e collettiva - che avvia la rivisitazione di opere e autori per troppo tempo consegnati all’oblio e innesca riflessioni necessarie per comprendere la nuova onda documentaria nel cinema italiano contemporaneo.

Autore

insegna Cinema documentario e sperimentale all’Università Iuav di Venezia e fa parte di quel gruppo di autori che ha contribuito alla rinascita del documentario italiano, con un forte impegno teorico, didattico e di promozione culturale. Con Marsilio ha pubblicato Storia del documentario italiano (2008, Limina Award quale miglior libro di cinema dell’anno) e Recycled Cinema (prima riflessione italiana sul found footage). Recentemente ha condotto Corto Reale. Gli anni del documentario italiano, un programma per RAI Storia alla riscoperta della non-fiction degli anni ’50-’70. Ultimo suo libro: L’autre néo-réalisme. Une correspondance (con Thierry Roche, 2013). Ultimo film: Cinema grattacielo (2017), premiato al Biografilm Festival di Bologna.