fbpx

L'isola che brucia

3° ed.
978-88-317-7534-2

Intrigo d’agosto all’ombra del vulcano nell’isola di Stromboli. Quattro giorni di vacanze e di amori tra ville e buganvillee sconvolti da alcune morti violente.

 "Dialoghi serrati e tagli brevi, alta tensione, splendidi paesaggi, lava nera e passioni tenebrose che si addensano e si aggrumano sulle falde di un vulcano e nel cuore di un misterioso assassino". La Repubblica

"Avvincente fin dalle prime pagine il romanzo galoppa a ritmo sostenuto verso lo scioglimento finale. Osservatore attento di una società che si distingue per i suoi snobismi, i suoi tic, le sue manie, impeccabile nei suoi formalismi e anticonformista nelle sue trasgressioni, Farinetti sa coglierne le debolezze e i rimpianti, i compromessi e le rassegnazioni". Il Giornale

 Gianni Farinetti è copywriter, sceneggiatore e regista. Dei due gialli pubblicati con Marsilio: Un delitto fatto in casa (1996) ha avuto cinque edizioni e vinto il premio Grinzane Cavour 1997 autore esordiente; L’isola che brucia (1997) due edizioni e ha vinto il premio Selezione Bancarella 1998.

I suoi romanzi sono stati tradotti in cinque paesi.

Autore

(Bra, 1953) ha esordito con Marsilio nel 1996 con il romanzo Un delitto fatto in casa (premio Grinzane Cavour autore esordiente 1997, premio Premier Roman di Chambéry 1997). Con Marsilio ha pubblicato anche L’isola che brucia (1997, premio Selezione Bancarella 1998), Lampi nella nebbia (2000), Regina di cuori e La verità del serpente (2011), Rebus di mezza estate (2013), Prima di morire (2014), Il segreto tra di noi (2016, premio Via Po 2009) e Il ballo degli amanti perduti (2016, premio Racalmare Leonardo Sciascia 2016, premio La Provincia in Giallo 2017, premio NebbiaGialla 2017). I suoi libri sono tradotti nei maggiori paesi europei. Vive fra Torino e le Langhe.