Partorire con la testa

Partorire con la testa

Alle origini della maieutica
prefazione di
1° ed.
978-88-317-4290-0
Il termine «maieutica» si è introdotto nell’uso contemporaneo, dalla filosofia con i bambini alla politica, per sottolineare che si può partorire anche intellettualmente. Quando è iniziato l’accostamento, nella sfera educativa, fra parto e idee? Le origini potrebbero risalire al mito greco, che associava con più agio il “partorire con la testa” agli uomini. La formula più nota è quella creata da Socrate-maestro, citato dal suo allievo Platone. Solo da Platone? Ripercorrendo le origini e ammettendo un’esigenza contemporanea di riflettere sul dialogo, viene da chiedersi quanto la dialogicità oggi sia più efficace di quella socratica, che forse, per dirla con Umberto Eco, cercava di sfinire l’interlocutore a favore delle proprie convinzioni.
  • Venerdì 03 Maggio 2019 19:00 - Cerignola, Salone dell'episcopia

Autore

grecista, filologa, con un dottorato in storia dell’educazione, attualmente è assegnista di ricerca in storia della filosofia medievale presso l’Università LUMSA di Roma, dove insegna filosofia con i bambini. Ha collaborato con alcuni quotidiani, fra cui «l’Unità», «la Repubblica», «la Lettura» del «Corriere della Sera», in particolare come traduttrice. Scrive per le pagine culturali del «Sole 24 Ore». Tra le sue pubblicazioni, Corpi di parole (2014) e Il teatro di Dioniso (2018).