Paesaggi di villa

Architettura e giardini nel veneto

pp. 304 con 326 ill. a col. e 6 b/n, 2° ed.
978-88-317-2126-4
A partire dalla metà del Quattrocento il fenomeno villa veneta si è reciprocamente intrecciato con l'evoluzione e il disegno del paesaggio, definendo nell'arco di quattro secoli dei veri e propri sistemi territoriali, in genere strutturati intorno a un elemento geografico o infrastrutturale di riferimento. In molti casi i diversi complessi di villa sull'acqua, di pianura, di collina, di lago si sono caratterizzati per le costanti organizzative che hanno condizionato sia la parte costruita del sistema che la più generale organizzazione degli spazi aperti, dal giardino, alla corte, al brolo alla campagna. In altri casi la presenza di singoli nuclei di villa ha generato un paesaggio strutturato in relazione alle diverse componenti architettoniche e funzionali. Il lavoro intende illustrare i caratteri dei diversi sistemi di paesaggio usati come chiave per una lettura innovativa della villa e dei sui rapporti con gli spazi aperti circostanti. In quei paesaggi le tracce ancora leggibili dell'organizzazione della villa costituiscono una occasione importante per una ricucitura e una restituzione dell'identità dei luoghi.

Autori

è direttore architetto presso la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio delle province Venezia, Belluno, Padova, Treviso e direttore del Museo Nazionale di Villa Pisani a Stra, responsabile scientifico di master, docente di corsi di restauro del giardino storico presso il MIBACT e presso università italiane e straniere. È autore di numerosi restauri di architetture e di giardini storici nel nord Italia, di saggi e volumi sullo studio del paesaggio storico, del giardino e della loro tutela e valorizzazione.
è docente di Architettura del paesaggio presso l’Università Iuav di Venezia, responsabile scientifico di master, corsi di progettazione paesaggistica e restauro del giardino storico presso università italiane e straniere. È responsabile di ricerche su argomenti inerenti la storia del paesaggio e del giardino veneto e autrice di saggi e volumi sull’argomento. Svolge attività professionale occupandosi di progetti di giardini e parchi storici.