fbpx

Capogrossi. Una retrospettiva

Capogrossi. Una retrospettiva


pp. 416 con 581 ill. a col. e b/n, 1° ed.
978-88-317-1307-8
Il segno inconfondibile di Giuseppe Capogrossi (1900-1972), così come il gesto di Lucio Fontana e la materia di Alberto Burri, ha lasciato una traccia indelebile nella storia dell'arte italiana del xx secolo. Con Capogrossi. Una retrospettiva si rende finalmente omaggio a uno dei protagonisti assoluti della scena artistica del secondo dopoguerra. Il catalogo è stato ideato come una vera e propria monografia a cura di Luca Massimo Barbero, inclusiva di opere in mostra e non, corredate da un'ampia documentazione fotografica e documentaria, edita e inedita: una importante pubblicazione risultato di uno studio di nuova generazione che mancava da alcuni decenni.

Autore

 è direttore dell’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini e curatore associato presso la Collezione Peggy Guggenheim, entrambe a Venezia. Dal 2009 al 2011 è stato direttore del MACRO, Museo d’arte contemporanea Roma. Ha avuto inoltre incarichi di docenza in diverse università italiane