I cani di Riga
Sulle coste svedesi, in un freddo mattino d’inverno, da un peschereccio che si fa strada tra i ghiacci viene avvistato un gommone di salvataggio. A bordo ci sono due cadaveri. Le indagini portano il commissario Wallander a est: la polizia di Ystad ha le prove che i due uomini sono stati uccisi e che l’imbarcazione veniva dalla Lettonia. Kurt Wallander parte così per Riga, dove si trova coinvolto in una cospirazione legata ai drammatici cambiamenti politici dei Paesi Baltici. La caduta dell’Unione Sovietica è ormai consegnata alla storia, ma in Lettonia, ora stato sovrano, alcune forze di potere lavorano nell’ombra in accordo con la mafia russa.

Autore

1948-2015) ha vissuto tra la Svezia e il Mozambico. Scrittore e regista teatrale, noto per la serie del commissario Wallander, è autore di romanzi, polizieschi e libri per bambini tradotti in più di quaranta lingue con oltre quaranta milioni di copie vendute nel mondo. Con Sabbie mobili ha lasciato anche un libro testamento in cui si confronta con la malattia cui si è dovuto arrendere il 5 ottobre del 2015.