L'uomo inquieto

traduzione di

pp. 560, 3° ed.
978-88-317-0728-2
Wallander è un personaggio complesso e meraviglioso, ti conquista. E con tutte le sue debolezze, è un poliziotto profondamente umano» Kenneth Branagh

In una fredda giornata d’inverno, Håkan von Enke, comandante di sommergibile in pensione, scompare durante la sua abituale passeggiata mattutina in una bosco vicino a Stoccolma. Un caso che tocca da vicino l’ispettore Wallander: von Enke è il futuro suocero di sua figlia Linda, il nonno della sua nipotina, e il suo coinvolgimento si fa ancora più serio quando, qualche tempo dopo, anche la moglie di von Enke, Louise, scompare in circostanze misteriose.
Nel corso dell’indagine, emergono indizi che portano alla Guerra fredda, a gruppi di estremisti di destra e a killer professionisti dell’Est-Europa. In particolare, alcune tracce conducono chiaramente a episodi che hanno segnato la storia della Svezia degli anni Ottanta, quando diversi sommergibili sovietici furono avvistati in acque territoriali svedesi.
Kurt Wallander è vicino a uno dei più grandi segreti della storia svedese del dopoguerra. Potrebbe portare alla luce qualcosa che getterebbe completamente in ombra Stig Wennerström, la più famosa spia di Svezia.
 
A dieci anni dall’uscita dell’ultimo episodio della serie di Wallander, Henning Mankell riporta sulla scena l’ispettore della polizia di Ystad che ha appassionato milioni di lettori nel mondo, e con L’uomo inquieto conferma il suo primato di indiscusso maestro del poliziesco dalla Svezia.

I romanzi di Henning Mankell sono tradotti in 40 lingue e hanno venduto nel mondo 30 milioni di copie

«Henning Mankell è il maestro riconosciuto del giallo che viene dal freddo» Antonio D’Orrico, Corriere della sera magazine
 
«Mankell è forse l’autore più notevole del fortunato filone del mistery nordico» Leonetta Bentivoglio, la Repubblica

«Sicuramente il romanzo più toccante della serie di Wallander» Stephan Bartels, Brigitte
 
«Wallander è tra i personaggi più riusciti del poliziesco dei nostri giorni» The Times Literary Supplement
 
«Wallander è il poliziotto svedese più influente del mondo» Justo Navarro, El País
 
«Per milioni di lettori nel mondo, Kurt Wallander è un personaggio reale» Der Spiegel

Autore

1948-2015) ha vissuto tra la Svezia e il Mozambico. Scrittore e regista teatrale, noto per la serie del commissario Wallander, è autore di romanzi, polizieschi e libri per bambini tradotti in più di quaranta lingue con oltre quaranta milioni di copie vendute nel mondo. Con Sabbie mobili ha lasciato anche un libro testamento in cui si confronta con la malattia cui si è dovuto arrendere il 5 ottobre del 2015.