In fondo agli occhi del gatto

traduzone di M. Loria
traduzione di

pp. 192, 1° ed.
978-88-317-9290-5
Un innocente risucchiato al centro di una abominevole
e ramificata cospirazione; tra cronaca e finzione il nuovo
romanzo di uno dei migliori autori noir francesi

A Parigi viene ucciso il mercante d’arte Paul, poco prima di incontrare il figlio ventenne che non aveva mai conosciuto. Michael, cinquantenne disoccupato e sognatore, aveva soltanto due punti di riferimento nella vita: l’amico d’infanzia Paul e Jupon, l’amatissima gatta. Entrambi gli vengono brutalmente strappati via. E mentre dei poliziotti assassini tentano di eliminarlo e altri poliziotti, tra cui un colosso omosessuale e un capitano donna di cui si innamora, provano a salvarlo, la sua vita comincia a deragliare.
Deraglia in direzione di Emile, reduce di guerre sporche e segrete, che attende un misterioso nemico barricato nella sua proprietà sperduta in mezzo alla campagna francese. Per arrivare fino a lui, l’eroe suo malgrado dovrà sfuggire alle trappole giudiziarie, alle fiamme e ai proiettili, comprendere il senso di strane immagini filmate e i giochi orribili di una loggia massonica deviata. E quando finalmente Michael incontrerà Emile, la verità, che si cela anche nella foto di un prigioniero del carcere iracheno di Abu Grahib, sarà perfino peggiore di quanto immaginasse…
Teso fino allo spasimo, popolato di personaggi teneri e bizzarri, questo appassionante romanzo noir rivela la presenza e il fascino di una forza più che mai al centro della nostra storia: la crudeltà.

«Quadruppani è autore che sorprende, scuote, commuove con romanzi perfetti, li divori e li richiudi stordito, lasciano macchie sul cuore»  Wu Ming 1, l’Unità

«Nel campo del romanzo noir francese è quanto di più interessante io abbia letto negli ultimi anni… Quadruppani rianima l’aggressività sociale che contraddistingue la grande narrativa noir fin dalle origini… Un autore da leggere»  Jean-Patrick Manchette

Autore

, francese, è nato nel 1952. Vive tra Roma e Parigi ed è direttore di una collana pubblicata da Metailié dedicata al noir italiano. Ha scritto diversi saggi e romanzi noir, fra cui L'assassina di Belleville, La breve estate dei colchici, La notte di Babbo Natale, pubblicati nei Gialli Mondadori. Per Marsilio sono usciti nel 2007 In fondo agli occhi del gatto e nel 2008 Y, primo volume di una trilogia poliziesca che prosegue con Rue de la Cloche. Traduttore dall'americano e dall'italiano, è la voce francese di alcuni dei migliori giallisti del nostro paese, da Andrea Camilleri a Massimo Carlotto, da Marcello Fois a Giancarlo De Cataldo.