Rossenotti


pp. 168, 3° ed.
978-88-317-6638-8

Terza edizione del romanzo d’esordio del giovane scrittore torinese, tradotto con successo in Germania e in Francia, e acquistato negli Stati Uniti per realizzarci un film. Di Remmert è in uscita il secondo romanzo, La ballata delle canaglie

Una ragazza scappata che occorre ritrovare; un’altra che compare all’improvviso; una Torino calda e palpitante; due amici allucinati e allucinanti; il ricordo di un avvenimento tragico; una sequenza di scorribande, ubriacature, eccitazioni tossiche e sessuali. Sono questi gli elementi attorno a cui ruota la vicenda di Vittorio Rossenotti: un ritratto, addolcito da ironia e umorismo, del disorientamento di una generazione impegnata disperatamente "a mordere la vita fino a farsi sanguinare le gengive".

Di Rossenotti hanno scritto:

"Una narrazione spedita, dall’eccellente ritmo, le scene – anche le più ardite – che non scadono mai in gratuita volgarità costituiscono le qualità migliori del romanzo" Enrico La Stella, Il Giornale

"È la storia di una generazione che non ha più punti di riferimento, che non sa cosa fare della propria vita, di cui cerca inutilmente il senso e che allora si trascina e si sfinisce nella droga" Angelo Guglielmi, L’Espresso

"L’autore sa ben orchestrare la narrazione, sceneggia le trovate e i dialoghi, alterna abilmente le scene, sa insomma cosa significa raccontare. La conseguenza è una grande piacevolezza di lettura" Corrado Augias, Il Venerdì di Repubblica

"Il riuscitissimo ritratto di un’intera generazione" Martin Lüdke, Die Zeit

"Un libro spiritoso e movimentato, ma fortissimo, incentrato sulla nuova "lost generation"" Barbara von Becker, Suddeutsche Zeitung

"C’è ritmo, humour, c’è il gioco sapiente di distanza e vicinanza: un modo seducente d’imbarcare il lettore per un viaggio che non si aspettava di intraprendere" Pierre Lepape, Le Monde

"Una scrittura esemplare, battute folgoranti e ironia ben dosata" Georges Bertolino, Nice-Matin

 

Enrico Remmert è nato nel 1966 a Torino, città in cui vive e lavora. Ha pubblicato numerosi racconti su antologie e riviste letterarie italiane e straniere. Dopo il suo esordio con Rossenotti nel 1997, nel 2002 Marsilio pubblica anche il suo secondo romanzo La ballata delle canaglie. Con Rossenotti, tradotto in Francia e Germania, di cui sono stati venduti i diritti cinematografici negli Stati Uniti, Remmert ha vinto il Premio Tuscania e il Premio Chianciano.

Autore

 è nato nel 1966 a Torino. Per Marsilio ha pubblicato tre romanzi, Rossenotti (1997), La ballata delle canaglie (2002) e Strade bianche (2010). Insieme a Luca Ragagnin (2010) ha scritto Elogio della sbronza consapevole (2005), Elogio dell’amore vizioso (2006) e Smokiana (2007). È tradotto in una decina di lingue.