Studio illegale

Studio illegale


pp. 320, 4° ed.
978-88-317-0811-1
60.000 copie, un film con Fabio Volo, uno degli esordi italiani di maggior successo del 2009

Dal blog di culto Studioillegale.splinder.com un travolgente romanzo satirico sul mondo degli avvocati d’affari

Andrea Campi è un professionista serio. Giovane avvocato nella sede milanese del prestigioso studio legale internazionale Flacker Grunthurst and Kropper, si occupa di importanti operazioni societarie per conto dei più grandi colossi industriali. Aveva ambizioni, aveva amici, aveva una ragazza. Ora ha prospettive. Lavora fino a notte fonda, mangia pizza e sushi sulla scrivania, vive con un bonsai e parla con il muro. Le giornate scorrono tra pause alla macchinetta del caffè, redazione di contratti e riunioni interminabili, fino al giorno in cui Andrea si trova coinvolto in un nuovo progetto particolarmente delicato. Le responsabilità si moltiplicano, come pure le ore di lavoro e i deliri di un capo sempre su di giri. È l’inizio di un turbine di eventi e incontri che investe l’immobile routine di Andrea spazzandone via certezze ed equilibri.
Tra una vita privata sempre più a rotoli e la catastrofe lavorativa incombente, Andrea arriverà a fare i conti con la sua vita, l’unica professione per la quale non ha mai sostenuto un colloquio.
Dissacrante e ironico, Studio illegale è una esilarante tragicommedia piena di lavoro, di frustrazioni e di cravatte.


Scopri il nuovo romanzo di Federico Baccomo: Peep Show


Hanno scritto di Studio illegale: 

<<Studio illegale è scritto veramente bene. Un libro italiano bello che racconta un ambiente professionale è raro>> Beppe Severgnini

<<Stile fluido, ritmo sferzante, Duchesne trasforma le piccole tragedie umane in sit-com, caricatura, commedia dell’arte>> Camilla Gaiaschi, La Repubblica  

<<Un romanzo divertente, cinico e malinconico che si legge d’un fiato>> Alessandro Beretta, Corriere della Sera  

<<L’impietoso e ironico ritratto di uno studio di avvocati d’affari>> Federico Chiara, Vogue  

<<Un lavoro brillante che sta raccogliendo un ampio consenso di pubblico>> Paolo Bianchi, Il Giornale

<<Il romanzo è a tratti esilarante, di un humor sottile e insieme amaro, e non disdegna - a suo modo, ovviamente - il lieto fine. Le storie e certi personaggi fanno pensare ai libri di Bret Easton-Ellis>> Massimiliano Di Giorgio, Reuters

Il blog dell'autore: http://federicobaccomo.wordpress.com/

 

 




 

 

 

Autore

è nato a Milano nel 1978. Nel 2009 ha esordito con Studio illegale, ispirato all'omonimo blog, un romanzo di grande successo da cui è stato tratto un film interpretato da Fabio Volo. Anche La gente che sta bene, il suo secondo romanzo, uscito nel 2011, è diventato un film con protagonista Claudio Bisio.