Il libro "La via di Schenèr" di Matteo Melchiorre si è aggiudicato il Premio Rigoni Stern per la Letteratura multilingue delle Alpi 2017.

Queste le motivazioni della giuria: "La via di Schenér di Matteo Melchiorre presenta una grande originalità di scrittura che trasforma il dato storico documentario in una narrazione appassionata pur nel rigoroso rispetto della fattualità. Un passo montano ai più sconosciuto e i suoi abitanti riacquistano vita emergendo dalle carte polverose degli archivi. La presenza in testo dell'autore, discreto e ironico, assicura un perfetto equilibrio di affabulazione e realismo a un mondo di confine, metafora del quotidiano di ciascuno".

La cerimonia di consegna del premio, ex aequo con "La guerra verticale" di Diego Leoni (Einaudi), si terrà a Palazzo Labia a Venezia sabato 17 giugno alle ore 17:00.

Cesare De Michelis, presidente e fondatore di Marsilio Editori, è stato nominato Cavaliere del Lavoro della Repubblica Italiana.
Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato oggi il decreto con il quale lo stimato professore universitario e editore veneziano è stato insignito di uno dei più importanti riconoscimenti italiani.
 
Cesare De Michelis, nato a Dolo (Venezia) nel 1943 e da sempre veneziano, è uno dei più importanti editori italiani ancora alla guida della propria impresa, la casa editrice Marsilio, che ha contribuito a fondare, assumendone la direzione nel 1969. In oltre mezzo secolo di attività, la Marsilio ha ampliato enormemente la propria attività – dalla narrativa italiana e straniera alla saggistica contemporanea e universitaria, ai libri illustrati e ai cataloghi d’arte delle più importanti mostre italiane. Oggi la casa editrice, che per un quindicennio era entrata nell’orbita del gruppo RCS e che è sempre stata guidata dalla famiglia De Michelis, rappresenta una delle maggiori realtà culturali italiane, con più di 6.500 titoli a catalogo, di cui 3.000 ancora in listino e circa 250 novità all’anno. Sempre caratterizzata da un forte radicamento nel territorio del Triveneto, la Marsilio è diventata un punto di riferimento industriale del centro storico di Venezia, anche grazie alla collaborazione virtuosa con le principali istituzioni pubbliche e private.
 
Oltre all’attività editoriale, De Michelis ha perseguito con successo l’attività accademica all’Università di Padova, che gli ha permesso di diventare una delle figure intellettuali più importanti nel panorama culturale e industriale del Nord-Est.
 
«Sono onorato di ricevere questo titolo» dichiara Cesare De Michelis, «in fin dei conti sono molto fortunato, il lavoro per me è sempre stato intrecciato alla mia più grande passione, i libri.»
 
Il titolo di Cavaliere del Lavoro è un riconoscimento per i risultati raggiunti nell’attività di impresa, nella creazione di sviluppo e di posti di lavoro, ma soprattutto per l’impegno a una responsabilità etica e sociale diretta al miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro del Paese.
Il libro "La ragazza selvaggia" di Laura Pugno, uscito per Marsilio il 19 maggio 2016, ha vinto il Premio Campiello – Selezione Giuria dei Letterati.


 

Sabato 27 alle ore 16.30 Cesare de Michelis sarà ospite a èStoria, che si terrà dal 25 al 28 maggio 2017 a Gorizia

Fare libri, fare lettori Se la lettura è la chiave d’ingresso ad altri luoghi e Paesi capaci di plasmare l’uomo, è essenziale chiedersi perché leggiamo alcuni libri e non altri. Una conversazione alla scoperta dell’editoria italiana ed europea: dalla tipografia di Manuzio a Hogwarts, passando per pagine e pagine. Intervengono Cesare De Michelis Gian Arturo Ferrari Nigel Newton Interviene e coordina Cesare Martinetti.

Qui il programma completo dell'evento.
Anche Marsilio partecipa alla VII edizione del Taobuk di Taormina che si terrà dal 24 al 28 giugno 2017.
Domenica 25 giugno, alle ore 10:00 presso la Fondazione Marzullo, Luca de Michelis parteciperà all'incontro Il passaggio del testimone. Cambiamenti e nuovi scenari nel mondo dell'editoria di padre in figlio, una tavola rotonda a cui parteciperanno alcuni degli editori italiani che hanno fatto di una tradizione familiare il proprio mestiere: fare i libri.

Qui il sito dell'evento.

Il 24 maggio 2017 la Cattedra di Italianistica dell’Università di Utrecht
organizza il convegno internazionale dedicato a 
L’opera di Silvana Grasso: poetica, generi e filologia.

La scrittrice sarà presente durante i lavori della giornata di studi.


Qui il programma completo dell'evento

I nostri incontri al Salone Internazionale del Libro di Torino 2017
 

Trenta anni fa nasceva... Il Salone del Libro
Roberto Moisio con Guido Accornero, Ernesto Ferrero, Rolando Picchioni, Paolo Verri
Giovedì 18, ore 14.00
Sala Azzurra

Luigi Dallapiccola e le Arti figurative è il primo e principale dei “Progetti di Musica e Arti figurative”, settore di ricerca interdisciplinare del Kunsthistorisches Institut in Florenz – Max-Planck-Institut istituito da Max Seidel nel 2002 e da allora guidato da Mario Ruffini.
L’imponente lavoro di indagine corona un percorso di ricerche su Dallapiccola, il cui compimento rappresenta un vero evento editoriale, certamente il più importante dedicato al compositore istriano-fiorentino nella pur imponente produzione musicologica degli ultimi cinquant’anni.
 
Il volume sarà presentato venerdì 28 aprile 2017 alle ore 18.00 a Firenze nell'ambito dell'80° Maggio Musicale Fiorentino, nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio.

Interverranno Quirino Principe e Carlo Sisi. 
Oltre alle parole ci sarà un intermezzo musicale: Divertimento in quattro esercizi (1934) di Luigi Dallapiccola, eseguito dai cameristi del Maggio Musicale Fiorentino diretti da Domenico Pierini, con la partecipazione del soprano Eva Macaggi. 
Lo stesso giorno sarà inoltre costituita l'Associazione Onlus CENTRO STUDI LUIGI DALLAPICCOLA.

 

I nostri incontri a Tempo di Libri 2017
 

Venire a patti con il proprio passato
Alessandro Zaccuri e Ferruccio Parazzoli con Antonio Riccardi
Giovedì 20, ore 17.30
Sala Arial - Padiglione 4

E la luna bussò
Silvana Grasso e Andrea Kerbaker
Giovedì 20, ore 18.30
Sala Optima - Padiglione 4
 

 

"L'attore in primo piano" di Cristina Jandelli è risultato vincitore del XV Premio Limina come migliore pubblicazione italiana di studi sul cinema del 2016. 
La premiazione si terrà a Gorizia il 31 marzo 2017 alle ore 10:00 durante le sessioni del FilmForum Festival