fbpx

Licia

Licia

Storia della prima italiana che denuncio` un questore

pp. 136, 1° ed.
978-88-297-0734-8
Questo lavoro, che si basa su un’intervista esclusiva e l’utilizzo di fonti edite e inedite, ripercorre la lunga vicenda e la coraggiosa battaglia di una donna, Licia Rognini Pinelli, che da mezzo secolo cerca di ottenere verità e giustizia. Nel 1969, all’inizio dei cosiddetti “anni di piombo”, Licia ha perso il marito, uomo simbolo dell’anarchismo milanese, e da allora lotta, insieme alle due figlie, per conoscere le ragioni della sua morte.

Autore

insegna Storia dell’Italia contemporanea presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Macerata. È autore di numerose pubblicazioni che vertono, principalmente, sulla storia politica, sulla storia delle donne e su quella odeporica. Con Marsilio ha pubblicato sedici volumi, sette come autore (da La rete dei notabili, 1998, a Giulia, la prima donna, 2017) e nove come curatore (l’ultimo, Viaggiare nel mondo in guerra, 1939-1945, 2019).