Aspettando la flexicurity

Lavoro precario e vita flessibile delle nuove famiglie in Veneto

pp. 160, 1° ed.
978-88-317-9869-3
È possibile oggi parlare di flessibilità, atipicità e precariato senza cadere nella trappola della semplificazione ideologica? Questo lavoro ci prova in molti modi e da più prospettive. Il tema della flessibilità del lavoro viene studiato in relazione ai progetti di vita famigliare di giovani lavoratori atipici. È possibile costruire e realizzare una nuova famiglia a partire da una situazione di insicurezza del lavoro di lungo periodo? Quali sono i fattori determinanti per l’avvio di un nuovo progetto famigliare e quali le risorse economiche e sociali necessarie? E inoltre, tutta la flessibilità è precarietà o può anche essere una scelta più o meno consapevole e magari un’opportunità? Partendo dalla presentazione dei risultati di una ricerca empirica condotta nel ricco Veneto si arriva a elaborare una gamma varia e articolata di tipologie di lavoratori flessibili/precari e di strategie di costruzione di una nuova famiglia.
Ma questo libro non si ferma al dato empirico regionale. Utilizzando i risultati prodotti, allarga prima il discorso alla questione originariamente europea, ma sempre più nazionale e anche regionale, della flexicurity, per poi approdare all’analisi del significato sociale di un discorso pubblico sulla flessibilità e sul precariato in Italia realizzatosi quasi esclusivamente tramite produzioni culturali, letterarie e ora anche cinematografiche.

Autore

 è direttore scientifico della Fondazione Corazzin e coordinatore dell’Osservatorio Ebav (Ente Bilaterale per l’Artigianato Veneto). Insegna Teoria e tecniche delle comunicazione di massa presso l’Università degli Studi di Trieste e Sociologia presso l’Università degli Studi di Padova. Si occupa di sociologia dei processi culturali e di comunicazione, con particolare attenzione al medium cinematografico e alla comunicazione ironica, e inoltre di famiglia e matrimonio, di sfera pubblica, di mercato del lavoro e in generale di ricerca sociale. Su questi temi ha scritto numerosi articoli e alcune monografie.