Dentro la bottega

Culture del lavoro in una città d'età moderna

pp. 272, 1° ed.
978-88-317-9511-1
Il saggio di Andrea Caracausi - grazie a un ampio materiale documentario in larga parte inedito - ricostruisce quel complesso e multiforme universo presente "dentro la bottega" e mostra con chiarezza come la società d'antico regime prestasse una grande attenzione all'azione degli individui e non soltanto al loro status, dove le differenze erano fondate più sull'appartenenza alla comunità che sul genere, sul titolo di mestiere o sulle ricchezze materiali. La bottega diviene così non soltanto un luogo economico e produttivo, ma anche sociale e culturale, creatore di valori, reti di relazione, identità, luoghi, immagini, memoria. E l'azione delle corporazioni. lungi dall'essere unidirezionale o inflessibile, in senso tanto positivo, quanto negativo, era in realtà strettamente legata al grado di coesione fra i gruppi al suo interno, svolgendo una funzione centrale dal punto di vista redistributivo in una società gerarchica e organizzata in corpi.

Andrea Caracausi, dottore di ricerca in Storia economica e sociale, è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Economiche dell'Università Ca’ Foscari di Venezia. Si occupa in prevalenza di storia del lavoro e storia dell’impresa, in una prospettiva di lungo periodo e con particolare attenzione al ruolo delle corporazioni, alle figure mercantili e alle pratiche giudiziarie nei tribunali d'antico regime. È autore del volume Nastri, nastrini, cordelle. L’industria serica nel Padovano secc. XVII-XIX (Padova, Cleup, 2004) e di diversi saggi apparsi in riviste nazionali ed internazionali. Ha in corso una ricerca sulle comunità di mercanti-banchieri stranieri a Venezia in età moderna.

Autore

dottore di ricerca in Storia economica e sociale, è assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Economiche dell'Università Ca’ Foscari di Venezia. Si occupa in prevalenza di storia del lavoro e storia dell’impresa, in una prospettiva di lungo periodo e con particolare attenzione al ruolo delle corporazioni, alle figure mercantili e alle pratiche giudiziarie nei tribunali d'antico regime. È autore del volume Nastri, nastrini, cordelle. L’industria serica nel Padovano secc. XVII-XIX (Padova, Cleup, 2004) e di diversi saggi apparsi in riviste nazionali ed internazionali. Ha in corso una ricerca sulle comunità di mercanti-banchieri stranieri a Venezia in età moderna.