Storia del cinema italiano 1970/1976

1° ed.
978-88-317-9485-5
Il volume, con gli altri sette già pubblicati, completa un periodo glorioso ma per molti aspetti trascurato del nostro cinema: quello dal dopoguerra alla fine degli anni ottanta

In questo volume in particolare il post ’68 e il cinema politico: Rosi, Petri, Maselli; il ruolo delle donne: Lina Wertmüller, Mariangela Melato, Monica Vitti; i nuovi thriller e Dario Argento; il western all’italiana: Bud Spencer e Terence Hill; il nuovo genere erotico e Lattuada.
E ancora, i grandi autori: l’ultimo Visconti, la trilogia di Pasolini,  Marco Ferreri, Bertolucci, Bellocchio, i fratelli Taviani; infine: cinema e media, la riforma televisiva e i sempre più forti rapporti tra cinema e Tv.

Flavio De Bernardinis (Roma, 1957) insegna nelle Università di Roma La Sapienza e di Perugia (Polo di Terni) e presso la Scuola Nazionale di Cinema - Centro Sperimentale di Cinematografia. Ha pubblicato i volumi Robert Altman (1998), Ossessioni terminali (1999), Nanni Moretti (2001) e Campi di visione (2002).