La pecora rossa


pp. 224, 1° ed.
978-88-317-9334-6

Una moderna Cenerentola che come l’eroina della fiaba popolare si riscatta da una vita di soprusi e ingiustizie

È la storia di una raga zzina, rossa crespa e lentigginosa, che nasce nella famiglia sbagliata e che sembra condannata a espiare il suo essere “diversa” mettendosi al servizio di tutti, senza mai ribellarsi o negarsi.
Per una di quelle capriole genetiche per niente prevedibili, non assomigliava a nessuno della sua famiglia, anzi, a nessuno nel suo quartiere. Mal sopportata da subito, bollata come diversa, colpevole di tutto, la sua sopravvivenza era stata farsi scivolare la vita sulla pelle come acqua sulla plastica, diventare lei stessa plastica per farsi rimbalzare addosso tutti i colpi che arrivavano. “Pecora” di cognome e di fatto, diceva sempre di sì. Nessuno le aveva mai spiegato che avrebbe anche potuto dire “no”.
Ma la vita regala incontri e occasioni, magari nascoste proprio fra i guai… e trovarsi nella situazione più difficile per una ragazzina di sedici anni, come quella di aspettare un figlio, può diventare il volano per cambiare traiettoria alla vita.
È qui che comincia l’avventura di “Pecora”, una vicenda forte eppure tenerissima, iperreale e fiabesca a un tempo, raccontata con una scrittura che riempie gli occhi di chi legge come un film, ricca di passioni e sentimenti e popolata da personaggi indimenticabili.
Ma è anche la storia di un riscatto e di un grande sogno realizzato con testarda determinazione. Perché è attraverso il cammino più aspro e difficile che si raggiungono le stelle.

«Attrice e conduttrice - una bellissima ragazza diventata adulta, ma entusiasta come una bambina» da Il Catalogo dei viventi

Autore

vive e lavora a Roma. Nota per la conduzione di programmi televisivi e radiofonici, come attrice di prosa in teatro o nei classici sceneggiati in televisione, da sempre ha contemporaneamente frequentato la sua più antica passione, la scrittura: per Modugno ha scritto i testi de La lontananza e di Amara terra mia, e ha firmato la sceneggiatura di Cagliostro, un film con Massimo Girotti e Curd Jurgens. Le sono stati assegnati la Maschera d'argento per la radio, tre Telegatti per la televisione, il Flaiano, il Penne pulite e il Guidarello d'oro per la sua attività giornalistica. Ora è di nuovo su Radio Uno Rai, conduttrice di un suo programma dal titolo: «Tornando a casa». Ha esordito nella narrativa nel 2007 con La Pecora rossa (Marsilio).