L'avventura del cinematografo

L'avventura del cinematografo

Storia di un'arte e di un linguaggio

pp. 368, 9° ed.
978-88-317-9297-4
Questo libro non riassume la storia del cinema, con un elenco di autori o di ?lm che da soli sarebbero senza valore, ma racconta cos'è stato e cos'è oggi il cinema: l'avventura di un linguaggio che usa tutto il potere di seduzione e illusione delle ombre. «Contese, s?de, battaglie, dichiarazioni, amori e tempeste», direbbe Cervantes. La storia del cinema non ha forse realizzato tutto quello che sognava don Chisciotte, il grande paladino dell'immaginario? Il linguaggio delle ombre, nuovo e nello stesso tempo antichissimo, non è ancora oggi, anzi più che mai, capace di trasformare in giganti tutti i mulini a vento del mondo? Ma quali leggi regolano i suoi moderni incantamenti? Quali strumenti di magia si è costruito da solo o con la nostra partecipazione nel tempo? Dalle prime attrazioni di ?era, alle grandi architetture narrative del cinema classico, ai fascinosi labirinti digitali contemporanei, quanta strada, quante idee, quante avventure e quanti cambiamenti.

Autore

(1949) è professore di Storia e critica del cinema alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Firenze. È collaboratore di numerose riviste fra cui «Bianco & Nero», «Drammaturgia», «Positif», «CinémAction». Autore di numerosi saggi, tradotti in Francia e Stati Uniti, fra cui Kubrick e il cinema come arte del visibile, con Marsilio ha pubblicato Il paesaggio nel cinema italiano (20042).