Pascoli e la cultura del Novecento

1° ed.
978-88-317-9094-9
A differenza della pregressa bibliografia pascoliana, che si è occupata quasi esclusivamente dei suoi testi poetici, il volume Pascoli e la cultura del Novecento ne indaga l’influsso sul secolo passato non limitandosi all’aspetto letterario, nel cui ambito peraltro ricostruisce le influenze su Gozzano, Ungaretti, Pasolini, Caproni, ma aprendosi, come mai si era fatto in precedenza, all’incidenza sulla storia delle idee, sull’immaginario collettivo, sui risvolti mitici e psicanalitici. A rendere poi più «militante» la ricezione pascoliana provvedono le testimonianze dei maggiori poeti di oggi, di Patrizia Valduga per la poesia in lingua, di Fernando Bandini per quella in latino, di Franco Loi per quella
dialettale. E a conferma della dimensione a tutto campo, il volume si chiude con una sezione dedicata alla fortuna di Pascoli nel mondo, ospitando interventi di studiosi soprattutto stranieri che fanno il punto sulla conoscenza e sulle traduzioni delle sue opere in lingua francese, tedesca, inglese, spagnola.

Andrea Battistini insegna letteratura italiana all’Università di Bologna. È l’attuale presidente
dell’Accademia Pascoliana di San Mauro Pascoli.

Gianfranco Miro Gori, saggista e autore di testi poetici e letterari, è sindaco di San Mauro Pascoli.

Clemente Mazzotta ha insegnato filologia italiana all’Università di Bologna ed è stato presidente
dell’Accademia Pascoliana di San Mauro Pascoli.