Irene Brin

Lo stile italiano nella moda
1° ed.
978-88-317-9071-0

Come dar voce al rinnovato sentimento per la moda, quale cominciò a manifestarsi in un paese ancora crudamente segnato dalla guerra, ma da subito desideroso di rapide trasformazioni sociali e culturali? All'indomani del secondo conflitto mondiale, la giornalista e scrittrice Irene Brin dà un contributo fondamentale all'invenzione di un linguaggio capace di rappresentare lo stile italiano nel mondo, come pure di elaborare, all'interno dei confini nazionali, la consapevoleza riflessa della creatività autoctona. Superati gli anni della repressione fascista, la giornalista attinge senza timidezza alla propria formazione cosmopolita, rivelandosi attenta e sensibile interprete del fenomeno moda, privilegiato ambito di registrazione di profondi quanto innavertiti mutamenti del sentire collettivo. La sua messa a fuoco - costante, puntigliosa, accurata - della relazione necessaria che intercorre tra l'abito, l'accessorio e la persona, torna oggi ad essere un prezioso strumento d'indagine delle specifiche situazioni culturali che presiedono alle dinamiche della produzione e del consumo.

Autore

insegna all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza" e presso il Corso di laurea in Design della moda all'Università Iuav di Venezia. E' autrice, assieme a Paola Colaiacomo, di : La Londra dei Beatles (1996), Cartamodello. Antologia di scrittori e scritture sulla moda (2000) e co-autrice di Mercanti di stile. Le culture della moda dagli anni '20 a oggi (2002). Per la collana Mode ha pubblicato Irene Brin. Lo stile italiano nella moda (2006), Simonetta. La prima donna della moda italiana (2008).