La brevità felice

Contributi alla teoria e alla storia dell'aforisma,
a cura di , con la collaborazione di

pp. 392, 1° ed.
978-88-317-9048-2
Da alcuni anni a questa parte l'aforisma è diventato anche in Italia un genere di moda, presente nei giornali, nelle trasmissioni radiofoniche, nei siti Internet. Ma esso ha avuto una lunghissima storia, ancora in buona parte inesplorata, che interessa tutti i paesi e tutte le epoche e che consente di instaurare una prospettiva critica nuova nella considerazione degli autori e delle opere.
Nato da un seminario biennale tenuto dal Dipartimento di italianistica dell'Università di Padova sotto la guida di Mario Andre Rigoni, questo volume indaga ampiamente la vicenda dell'aforisma e, più in generale, delle forme brevi dell'espressione da un punto di vista teorico non meno che storico. tra i molti e variegati contributi offerti da studiosi e da scrittori è da segnalare quello, tradotto qui per la prima volta in italiano, di un grande critico della cultura, che fu anche un maestro del genere: Theodor W. Adorno.

Scritti di: Mario Andrea Rigoni, Theodor W. Adorno, Werner Helmich, Giacoma Limentani, Ruggero Guarini, Renzo Tosi, Lorenzo Nosarti, Giorgio Cosmacini, Elena Strada, Gian Mario Anselmi, Giovanni Baffetti, Denise Aricò, Maria Teresa Biason, Bertrand Levergeois, Giulia Cantarutti, Gino Ruozzi, Roberta Spada, Francesca Favaro, Cesare Galimberti, Sebastian Neumeister, Giorgio Faggin, Massimo Bacigalupo, Raoul Bruni, Lorenzo Polato, Paolo Bernardini, Franco Volpi.

Mario Andrea Rigoni è ordinario di letteratura italiana all’Università di Padova, critico e saggista.
Ha pubblicato due libri di aforismi (Variazioni sull’Impossibile, Milano, Rizzoli, 1993; ristampa, con un saggio di Tim Parks, Padova, Il notes magico, 2006; Elogio dell’America, Roma, Liberal Edizioni, 2003).

Raoul Bruni è dottorando di ricerca presso il Dipartimento di italianistica dell’Università di Padova.