fbpx

Analizzare i film

3° ed.
978-88-317-8856-4

Simile a un esercizio di investigazione, l'analisi del film è una pratica che combina una dimensione soggettiva e una dimensione oggettiva. Fare analisi vuol dire infatti mettere in gioco in primo luogo  se stessi e la propria soggettività, in una sorta di corpo a corpo con il fim: in che modo il film interroga la mia sensibilà, la mia cultura, la mia cinefilia, la mia comprensione, il cuore e la mente, insomma? D'altra parte fare analisi vuol dire anche rispettare dei vincoli esterni: è a partire da dati oggettivi, verificabili che posso comporre il mio puzzle interpretativo. Il volume offre una serie di strumenti  utili a capire  e riconoscere le forme del linguaggio cinematografico e indica, anche attraverso  molti esempi di analisi, metodi e problemi della lettura dei film.


Augusto Sainati insegna Storia del cinema e Analisi del film all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Si è occupato di problemi di teoria ed estetica del cinema, di cinema comico, di non-fiction. Ha pubblicato saggi su molti autori tra cui Godard, Visconti, Kubrick, Zavattini, Monicelli. Tra le sue pubblicazioni Il visto e il visibile: sul comico nel cinema (2000), La settimana Incom. Cinegiornali e informazione negli anni '50 (2001).  

Massimiliano Gaudiosi, laureato in Storia del cinema all’Università Suor Orsola Benincasa, è attualmente dottorando di ricerca presso l’Università di Siena. Si occupa di questioni relative alla rappresentazione di Napoli nel cinema e nello spettacolo.

Autori

insegna Storia, teoria e analisi del film all’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. È stato visiting professor all’Università di Paris III. Tra le sue pubblicazioni: Il visto e il visibile: sul comico nel cinema (2000), Il cinema oltre il cinema (2011). Per Marsilio ha pubblicato Analizzare i film (2013 terza ed., con M. Gaudiosi) e curato Federico Fellini, Ciò che abbiamo inventato è tutto autentico. Lettere a Tullio Pinelli (2008).
laureato in Storia del cinema all’Università Suor Orsola Benincasa, è attualmente dottorando di ricerca presso l’Università di Siena. Si occupa di questioni relative alla rappresentazione di Napoli nel cinema e nello spettacolo.