L'indagine


pp. 272, rilegato
978-88-317-8370-5

Nei primi anni settanta, nell’Italia dei misteri irrisolti, avvolta in un clima politico instabile e torbido, la caccia a un serial killer rimasto impunito per anni si intreccia a un’inchiesta sui Servizi deviati. L’ex questore Montaldo viene misteriosamente coinvolto nelle indagini su una serie di strani delitti di belle donne in parchi di castelli sparsi nel Piemonte: sembra che l’assassino si metta a giocare con lui, facendogli avere dossier segreti contenenti incartamenti assolutamente riservati, quasi a sfidarlo in una partita densa di colpi di scena e di sorprese. Nel gioco entrano presto vecchi compagni di gioventù, tutti colleghi dei tempi in cui Montaldo aveva militato nei Servizi segreti, dove qualcuno a lui molto vicino, abile doppiogiochista, tramava a sua insaputa il sovvertimento dellordine costituito. La sfida si complica. È sempre più evidente che il complotto non ha mai cessato di esistere e che qualcuno gli sta tendendo una trappola per costringerlo a partecipare a una sorta di colpo di Stato. Per scovare il serial killer tra le atmosfere inquiete della provincia piemontese e smascherare una cospirazione dai risvolti imprevedibili, l’ex questore, che può contare sull’aiuto prezioso della figlia avvocato, deve fingere di assecondare il gioco. Con il rischio di rimanerne intrappolato.

Giorgio De Rienzo è nato e vive a Torino, dove ha insegnato Letteratura italiana moderna e contemporanea all’Università. Collabora al "Corriere della sera". Studioso dell’Otto e Novecento ha pubblicato numerosi saggi. Fra i più recenti ricordiamo: Breve storia della letteratura italiana, Guida alla scrittura, Guida alla lettura, tutti editi da Bompiani. È al suo secondo romanzo poliziesco, dopo Caccia al ladro in casa Savoia (Mondadori 1991). Nel 2001 ha pubblicato con Marsilio Il dolore di amare.

Autore

<è nato e vive a Torino, dove ha insegnato Letteratura italiana contemporanea all’Università. Collabora al "Corriere della Sera". Studioso dell’Otto e Novecento ha pubblicato numerosi saggi su Manzoni, Carducci e Fogazzaro, sugli scrittori toscani e piemontesi dell’Ottocento, su Panzini e Gozzano. Ha esordito come romanziere nel 1991 con Caccia al ladro in casa Savoia. Con Marsilio ha pubblicato Il dolore di amare (2001) e L’indagine (2004).