fbpx

Ifigenia in Aulide

Ifigenia in Aulide

a cura di Turato, Fabio
a cura di

pp. 272, 2° ed.
978-88-317-7765-0

Se è vero che la storia della civiltà in Occidente ha la sua culla nell’antica Grecia, la storia di questa civiltà ha inizio con un sacrificio umano: quello che Agamennone, duce supremo dell’armata greca che va alla conquista di Troia, compie sulle rive dell’Aulide uccidendo la figlia Ifigenia per ottenere dagli dei venti propizi che permettano alla flotta di prendere il mare. Euripide compone un dramma apparentemente razionale, in cui l’atto di Agamennone si compone, alla fine, con la volontà della figlia di accettare il sacrificio per il bene comune, in nome della gloria, come gli antichi eroi di Omero. In realtà il significato del messaggio euripideo è più complesso e assolutamente moderno per il lettore di oggi: da un lato i capi, Agamennone, Menelao, Odisseo, mossi da personali interessi o da ambizione di potere, dall’altro la massa dei soldati, dominata da un violento desiderio di guerra e di distruzione, da ultimo infine i sentimenti delle donne, Ifigenia e sua madre Clitennestra, dilaniate dalle ragioni del cuore contrapposte alle ragioni dell’onore e del dovere.

Fabio Turato è docente di letteratura greca presso l’Università di Padova. Per Marsilio ha curato Le Nuvole di Aristofane, alla terza edizione.

Autore

nasce nel 480 a.C. a Salamina e muore nel 406 in Macedonia, alla corte del re Archelao. Scarse sono le notizie concrete sulla sua vita, molte le leggende fiorite sul suo conto. Poco amato - perché poco capito - dal pubblico contemporaneo, ebbe una grande fortuna postuma e fu il più letto e il più conosciuto dei tre grandi tragici greci nel corso dei secoli. Della sua vasta produzione (gli si attribuiscono una novantina di drammi) sono pervenute a noi diciassette tragedie (Alcesti, Medea, Eraclidi, Andromaca, Ippolito, Ecuba, Supplici, Eracle, Troiane, Elettra, Elena, Ifigenia in Tauride, Ione, Fenicie, Oreste, Ifigenia in Aulide, Baccanti); un dramma satiresco: il Ciclope. Di incerta attribuzione è il Reso.