Tempo novo

1° ed.
978-88-317-7716-2

Un secolo chiave per la storia artistica di Venezia e del Rinascimento

Frutto di un’intera carriera di studi, il libro è il primo quadro d’insieme sull’urbanistica e l’architettura di Venezia e sugli interventi veneziani nelle città dei suoi territori in un’epoca che coincide da un lato con l’espansione della Repubblica nel nord-est italiano, dall’altro con l’aprirsi del confronto mediterraneo tra il potere marittimo veneziano e quello ottomano. Nuovi paesaggi: interventi fortificatori e interventi nell’assetto delle città e dei territori della Repubblica: dalla Lombardia orientale al Veneto, al Friuli, alle coste orientali adriatiche (Istria, Dalmazia, Albania veneta) fino a Creta e Cipro. In questo contesto, sono ampiamente ridelineati i rapporti fra Venezia e i nuovi saperi tecnici e architettonico-militari (fra l’altro, le relazioni con la cerchia di Francesco di Giorgio Martini e con fra’ Giocondo, così come il finora enigmatico apporto di Leonardo da Vinci ai piani di difesa del Friuli). L’autore ricostruisce inoltre le trasformazioni quattrocentesche dello spazio urbano di Venezia, il dibattito politico e teorico sulla città, i codici culturali della rappresentazione cartografica. Viene ripercorso, infine, il rinnovamento tecnico e formale dell’architettura veneziana, fra le ultime elaborazioni in atto nei cantieri tardogotici, gli itinerari di ricerca dell’Antico e lo stringersi di rapporti vitali fra architettura e umanesimo.

Ennio Concina, professore ordinario di storia dell’arte bizantina all’Università Ca’ Foscari di Venezia, autore di numerosi saggi sulla storia dell’architettura veneziana e del Mediterraneo tra l’antichità e il Rinascimento, recentemente ha pubblicato Le arti di Bisanzio (Bruno Mondadori 2002) e La città bizantina (Laterza 2003); con Marsilio Pietre parole storie (1988), Venezia nell'età moderna (1989 e 1995), Dell'arabico (1994) e Fondaci (1997).

Autore

professore ordinario di storia dell’arte bizantina all’Università Ca’ Foscari di Venezia, autore di numerosi saggi sulla storia dell’architettura veneziana e del Mediterraneo tra l’antichità e il Rinascimento, recentemente ha pubblicato Le arti di Bisanzio (Bruno Mondadori 2002) e La città bizantina (Laterza 2003); con Marsilio Pietre parole storie (1988), Venezia nell'età moderna (1989 e 1995), Dell'arabico (1994) e Fondaci (1997).