La cultura del restauro

La cultura del restauro

Teorie e fondatori
a cura di

pp. 488, 5° ed.
978-88-317-6432-2
?Quando nasce il restauro inteso quale conservazione dell'autenticità dell'opera? Chi ne delinea i presupposti teorici e ne codi?ca una prassi di cantiere? In questo libro si riflette su problematiche, opere e personaggi che costituiscono i nodi intorno ai quali sono state elaborate le teorie e la pratica del restauro architettonico moderno. A partire dalla ?ne del Settecento, infatti, i princìpi che vanno via via codi?candosi risultano fondativi per il successivo sviluppo del restauro e sono il punto di partenza di concezioni ed esperienze che ancora oggi determinano ogni approccio storico-critico alla base degli interventi sui manufatti architettonici. Ripercorrendo il vivace dibattito che ha visto protagonisti teorici e operatori come Quatremère de Quincy, Viollet-le-Duc, Ruskin, Morris, Riegl, Boito, Beltrami, Giovannoni, Chierici, Brandi e Pane, La cultura del restauro traccia un pro?lo fondamentale per la storia della disciplina.