Memorie malvage

978-88-317-6105-5

"Impressi stranamente mi erano rimasti dei draghi d'oro ricamati su una vestaglia di seta indossata da una delle dieci nonne dell'autrice, che in un "guizzo accecante cominciavano a correre per la cucina con le code infilate nei fornelli" e colei che indossava la vestaglia rimasta nuda tremava tra le braccia di qualcuno. Ricordo che ogni tanto durante la lettura mi domandavo: "Ma sono vere o non sono vere le ribaldezze che costei racconta?". Significava cioè che il libro era proprio di valore, perché tutto ciò che succede è appunto vero e non vero, la realtà è il vero che non è vero e viceversa con altri viceversa instancabili dall'alba fino al tramonto e anche dopo." Cesare Zavattini

Barbara Alberti è autrice di romanzi: oltre a Memorie malvage, suo libro d'esordio con cui ha vinto il Premio l'Inedito 1976, ha dato alle stampe Dispetti divini, Il vangelo secondo Maria, Delirio, Donna di piacere, Il signore è servito, Buonanotte Angelo, Povera bambina e la raccolta di racconti Fulmini. Recentemente ha pubblicato Il promesso sposo. Romanzo popolare.

Autore

è scrittrice e con Marsilio ha esordito con Memorie malvage (1976) e Dispetti divini (1989). Altre sue opere sono uscite da Mondadori: Delirio, Vangelo secondo Maria, Donna di piacere, Buonanotte Angelo, Povera bambina, Parliamo d’amore; da Rizzoli Vocabolario dell’amore, e delle biografie fantastiche Gianna Nannini da Siena (Mondadori), Il promesso sposo da Sonzogno, La donna è un animale stravagante davvero da Frontiera. Su "Anna" settimanalmente risponde alle lettere dei lettori.