Il perdono della luna

Il perdono della luna

Poesie 1906-1939
1° ed.
978-88-317-2864-5
Penalizzata dalla particolarità della lingua ungherese, la poesia di Ady (1877-1919) merita invece di essere considerata da vicino. In primo luogo perché, dando voce profetica alle tensioni e ai conflitti della storia, fa vibrare anche quelli del nostro tempo; ma anche perché scava nelle lacerazioni, nelle dissonanze, nel dolore che pare imprigionare la vita individuale, con un nostalgia straziata di esistenza piena, di vita vera. Cura dell'esistenza singola, attenzione alle pulsazioni brevi e agli esigui splendori del vivente: Endre Ady può essere il poeta di questo nostro tempo ansioso in cui l'amore e l'orrore sembrano fronteggiarsi quotidianamente.

Autore

 (1877 - 1919), poeta "maledetto" ungherese, di tutti gli umori del tempo ha fatto materia dei suoi versi.