Slip of the Tongue


pp. 184 con 127 ill. a col., 1° ed.
978-88-317-2077-9

Dopo la sua partecipazione alla 55. edizione della Biennale, le opere dell'artista concettuale Dahn Vo tornano a Venezia, questa volta in dialogo con quella della collezione Pinault a Punta della Dogana. Ma in questa mostra l'artista veste anche, provocatoriamente, i panni del curatore e, oltre alle sue opere site specific, sceglie anche alcune opere di arte antica provenienti da musei e collezioni veneziane, in un inedito dialogo tra passato e presente. Una operazione che trasforma la mostra in un'opera d'arte essa stessa.