La comunicazione interculturale

La comunicazione interculturale


pp. 176, 1° ed.
978-88-317-2046-5

Manager, diplomatici, militari, accademici, studenti che vivono a cavallo tra varie lingue e culture spesso si illudono che basti saper parlare inglese per poter comunicare. Ma anche se le parole sono comuni, i significati e i valori di riferimento sono assai diversi. La globalizzazione ha portato tutti a usare una lingua franca, l'inglese, dimenticando che un cinese, un indiano, un arabo, un italiano, un americano conservano i loro occhiali culturali. Il volume affronta i problemi comunicativi dovuti sia ai "software mentali" di cui non siamo consapevoli e che crediamo naturali, ovvi, scontati, sia a linguaggi altrettanto significativi quali i gesti, il vestiario, gli status symbol, gli oggetti; linguaggi cui non prestiamo attenzione, convinti che basti usare le parole giuste per capirsi.

Autori

 è il decano dei docenti di didadttica delle lingue nelle università italiana. Lavora a Ca' Foscari, Venezia, e dirige riviste scientifiche e centri di ricerca sul tema dell'educazione linguistica. È una delle figure più note nel mondo sul tema dell'insegnamento dell'italiano.
insegna Didattica della comunicazione interculturale a Ca’ Foscari e dirige il Laboratorio di questa università dedicato alla comunicazione interculturale e didattica (www.unive.it/labcom). Autore di volumi sulla dimensione interculturale nell’insegnamento e nell’apprendimento linguistico, organizza formazione sulla comunicazione interculturale presso aziende e istituzioni.