Il mouse e la matita

L'animazione italiana contemporanea

pp. 224, 1° ed.
978-88-317-1986-5

Quali strade ha preso e quali evoluzioni ha subito il cinema d’animazione in Italia negli ultimi quindici anni, anche grazie all’avvento del digitale? Quali sono i nuovi autori scesi in campo e quali nuove forme, tematiche e stilemi si sono affermati? Il presente volume, che accompagna l’omonima retrospettiva organizzata dalla Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro, cerca di rispondere a queste e ad altre domande esplorando il variegato panorama dell’animazione di casa nostra a 360 gradi, dal cortometraggio sperimentale e d’autore al lungometraggio mainstream, dal clip animato alla sigla e allo spot, fino alla web animation. Il tutto senza tralasciare i rapporti con il mondo delle arti visive, della grafica e dell’illustrazione e comprendendo un approfondimento sul suono e sulle tecniche e sui programmi di computer animation 2d e 3d. Due saggi sono infine dedicati alle scuole in Italia - l’isa di Urbino (che quest’anno compie 60 anni di attività) e il csc di Torino -, palestre che hanno formato e continuano a formare schiere di professionisti del campo. Analizzare oggi l’animazione italiana vuol dire anche inserirla in un contesto storico per sottolineare tanto i legami quanto le fratture con la tradizione: il titolo stesso, Il mouse e la matita, allude a una realtà sospesa tra passato e futuro, tecnica e tecnologia, materia e software.