Lo stato della finanza locale in Italia e in Europa


pp. 344, 1° ed.
978-88-317-1826-4
A conclusione della XVI legislatura, il processo noto come “federalismo fiscale”, che si è delineato in Italia a partire dalla legge delega n. 42/2009, in attuazione del novellato art. 119 della Costituzione, sembra, ad oggi, per molti aspetti incompleto.
Sulla via programmata del federalismo hanno inciso negativamente numerosi fattori, come la congiuntura economica non favorevole con la necessità di realizzare risparmi di spesa e reperire nuove risorse. Il processo attuativo è stato anche rallentato dalla complessità degli interessi coinvolti e da regolare.
Il volume, nella prima parte, fornisce una panoramica dello stato attuale della finanza degli enti locali all’alba della xvii legislatura, per fare il punto su cosa è stato fatto e su quali aspetti, invece, occorra intervenire.
Completa l’analisi la seconda parte del libro, dedicata all’approfondimento dello stato dell’autonomia tributaria locale fuori dai confini nazionali, e precisamente, nell’esperienza tedesca, francese, britannica, spagnola e portoghese.