Comunità del lavoro

Città e villaggi operai nel mondo

pp. 224, 1° ed.
978-88-317-1433-4
La creazione da parte delle imprese di abitazioni, quartieri e città operaie, con una più o meno ricca gamma di servizi sociali, igienico-sanitari ed educativi di uso collettivo, ha accompagnato fin dai suoi albori il processo di industrializzazione dell'Occidente. Il volume conduce il lettore in una sorta di viaggio tra i continenti, dalle prime realizzazioni della progettualità sociale di matrice illuminista fino alle città-simbolo del welfare industriale e dell'ingegneria sociale del xx secolo, mostrando come in questi spazi di "interazione trasnazionale" il capitalismo industriale abbia trasformato popoli e paesaggi, ma anche si sia adattato alle circostanze locali offrendo un precoce esempio di connessione tra locale e globale.