La storia con i se

Dieci casi che potevano cambiare il corso del Novecento

pp. 144, 1° ed.
978-88-317-1426-6
Se Hitler fosse diventato un pittore di qualche successo? E se nel 1914 a Sarajevo lo chauffeur di Francesco Ferdinando non avesse sbagliato strada? Se Togliatti non fosse sopravvissuto all’attentato del ’48 e se Moro fosse stato rilasciato dalle BR, come sarebbero andate le cose? Difficile non restare affascinati dal ruolo determinante del caso nella storia, di fronte a questi e ad altri “se”. Sulla scorta di questa fascinazione, Alberto ed Elisa Benzoni hanno costruito, insieme ad autorevoli storici e intellettuali, un volume che presenta dieci episodi emblematici nel corso del Novecento. Hanno chiesto, così, a Claudio Strinati, Gian Enrico Rusconi, Andrea Graziosi, Giovanni Sabbatucci, Mario Del Pero, Ernesto Galli della Loggia, Luciano Cafagna, Paolo Mieli e Massimo Teodori, di rileggere, ciascuno, alcuni eventi cruciali, il cui esito, se fosse stato diverso, avrebbe potuto cambiare il corso delle cose. Il risultato è un libro agile e godibile: la storia controfattuale rivela quel che era possibile e arricchisce la conoscenza di quel che è accaduto.

Autori

, esperto di politica internazionale, è stato consigliere e vicesindaco di Roma tra il 1971 e il 1985. Insieme a Elisa Benzoni, per Marsilio ha scritto Attentato e rappresaglia. Il Pci e via Rasella (1999).
, laureata in storia contemporanea, collabora con giornali e riviste. Insieme ad Alberto Benzoni, per Marsilio ha scritto Attentato e rappresaglia. Il Pci e via Rasella (1999).