False apparenze

False apparenze

traduzione di

pp. 368, 2° ed.
978-88-317-1354-2
Nel cuore della notte, in un cassonetto delle immondizie nel centro di Oslo, giace il corpo di una giovane donna avvolto con cura in una pellicola di plastica trasparente. Chiamato dal medico legale, l'ispettore Frank Frølich la riconosce: l'aveva da poco incontrata alla festa del suo migliore amico di un tempo, che ora diventa il principale sospettato dell'omicidio. Costretto controvoglia a occuparsi del caso, Frølich sa di non poter essere imparziale. Le indagini riportano in vita tormentati ricordi legati alla sua giovinezza, ma proprio nel passato potrebbe nascondersi un'importante traccia per la soluzione. In un pericoloso gioco di equivoci e simulazioni, Frølich si trova coinvolto in un'indagine emotivamente molto complessa, che si confronta con la lealtà più nobile e il tradimento più intollerabile, dove razionalità, passione e desiderio di rivalsa si fondono in una miscela esplosiva, dando vita a un crescendo di colpi di scena.

Autore

(1958) è da sempre considerato il più raffinato autore di polizieschi della Norvegia. La sua serie, con protagonisti Gunnarstranda e Frølich, è venduta in 14 paesi ed è stata premiata con il Riverton Prize, il Brage Prize, il Glass Key e il Martin Beck Award. Vive ad Askim, non lontano da Oslo.